Tutto il giorno a casa

Mamme ai tempi del coronavirus

In questi giorni le cose stanno cambiando come mai era successo prima, ma la grande novità è che il cambiamento è comune a tutti, non privato! Questo scatena una serie di reazioni ed esternazioni pubbliche che ci influenzano, creando molto movimento nei nostri stati d’animo.

Per non rimanere intrappolati nei pensieri indotti dall’esterno, cerchiamo di ricavare qualcosa di positivo da questo periodo, unico e speriamo irripetibile, che ci sta dando l’occasione di stare a casa in famiglia, sperimentando nuove abitudini.

I casi sono tanti, c’è chi ancora si reca al lavoro, chi lavora da casa e chi non lavora proprio, più le varie combinazioni moglie/marito. Difficile dare dei consigli validi per tutte, ma cercherò più che altro di dare degli spunti e spero un po’ di motivazione per reagire al meglio!

Nuove Abitudini

Ecco i 10 consigli per vivere al meglio questo periodo in casa:

1) Cura personale

Anche se stiamo a casa, non trascuriamoci! Evitiamo di stare in pigiama, cerchiamo di mantenere delle routine mattutine di cura personale per noi e per i nostri figli, vestiamoci comodi, ma presentabili e la giornata ci sembrerà già meno cupa!

2) Vivere nel presente

Non pensiamo a quando finirà, ma cerchiamo di sfruttare (ora) al meglio questo tempo a casa: ci sono faccende domestiche che non avevamo mai tempo di fare? Volevamo dedicare più tempo alla cucina? Volevamo fare qualcosa con i nostri figli? Cerchiamo di fare o sperimentare queste cose!

3) Rispettare gli orari

Cerchiamo di suddividere la giornata in fasce orarie di un paio d’ore circa e assegnamo ad ogni fascia un tipo di attività per noi e per i nostri figli. Cerchiamo di non diventare monotoni, ma di tenere delle linee di riferimento; creare delle abitudini aiuterà noi e soprattutto i nostri bambini a dare una parvenza di normalità a questo periodo.

4) Fissare un obiettivo

Oltre alle faccende domestiche, pensiamo ad un nostro obiettivo personale: leggere, una formazione da fare online, ginnastica a casa, scrivere qualcosa, dipingere; cose per cui non trovavamo il tempo necessario ne avremo diverse e fra queste, senz’altro, ce ne sarà almeno una che potremmo proprio fare in questi giorni!

5) To do list

Sicuramente avremo una serie di impegni che abbiamo lasciato in sospeso, cose più o meno importanti che volevamo fare, ma ora non possiamo più: scriviamole tutte! Raccogliamo le carte e tutte le cose che dovremo fare appena la situazione si ristabilizzerà, magari suddividendo in cose da fare subito e cose da fare con calma; una volta archiviate queste cose (fisicamente e mentalmente) facciamo la lista delle cose che vogliamo fare in questo periodo a casa!

6) Giacenze e spazi

Sfruttiamo questo tempo per dare un’occhiata a dispensa, sgabuzzino e armadi. Prima di fare incetta ai supermercati, questo è il momento migliore per controllare le giacenze alimentari e di prodotti per la cura della casa e della persona: facciamo un bell’inventario e potremmo scoprire di possedere più di quanto pensassimo! Approfittiamo poi per riorganizzare meglio gli spazi, riunendo tutti i generi per tipologia! 😉

7) Organizzare i pasti

Questa è anche una buona occasione per sperimentare in cucina e visto che bisogna organizzarsi al meglio per andare a fare la spesa, la cosa migliore è fare un menu settimanale (qui potete scaricare un modello da stampare) e compilare poi la lista della spesa per far fronte a tutta la settimana.

8) Attività da fare in famiglia

Proviamo a rispolverare le cose che facevamo in famiglia da piccoli, cose semplici da poter fare con i nostri figli, dalla cucina alla cura della casa, oppure i giochi in scatola o di carte.

Non pensiamo di dover intrattenere i nostri figli come farebbe la scuola dell’infanzia o dover fare lezione come i maestri delle scuole primarie. 

Chi ha bambini grandi probabilmente avrà già una serie di compiti da fargli fare, per i piccoli bastano una o due attività al giorno, nel resto del tempo sarà sufficiente per loro accompagnarci nelle nostre routine. 

Ricordiamo anche che la noia porta alla creatività, quindi diamo spazio al tempo libero!

9) Suddividere tempi e spazi

Soprattutto per chi deve lavorare a casa, è molto utile avere uno spazio riservato al lavoro, che sia fisso o mobile, l’importante è che sia comodo, ben organizzato, ordinato e pulito. Deve essere chiaro a tutti i membri della famiglia quando si lavora, anche ai più piccoli, ma nel caso di bambini piccini sarà necessario ridurre al minimo la durata delle sessioni di lavoro, facendone piuttosto qualcuna in più.

10) Giocare col tempo

Per far capire ai bambini la durata del tempo in cui lavoriamo è sempre buona regola adottare l’uso dei timer, ma per allenarli è opportuno giocare con loro con il tempo, senza essere approssimativi nell’indicare gli orari e le durate delle cose. Uno strumento che rende ai bambini il tempo visibile è la clessidra! Se ne avete una o più di una, lasciatela a portata di mano dei più piccoli e usatela con loro per scandire il tempo.

Concludendo

Con la speranza di avervi dato qualche spunto utile per iniziare a migliorare le vostre giornate, nei prossimi articoli approfondirò alcuni di questi aspetti, sperando che nel frattempo la situazione si sistemi!

Un abbraccio e restiamo vicini, anche se lontani!

2 risposte a “Tutto il giorno a casa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *